Che tu ti stia stabilendo nel tuo primo ruolo di primo livello o che sia un professionista esperto, non hai bisogno che ti dica che costruire una rete forte è essenziale per la tua carriera – è probabile che tu sia già stato influenzato positivamente da una relazione professionale in in qualche modo.

Oltre ad avere una solida rete professionale su cui fare affidamento per il tutoraggio o per aiutarti a ottenere la tua prossima opportunità, le connessioni con gli altri sono essenziali per la nostra salute e il nostro benessere generale.

Secondo una ricerca dello US Health and Retirement Study, le persone che si autoidentificano come isolate hanno maggiori probabilità di soffrire di malattie croniche o di soffrire di depressione rispetto a quelle che si identificano come ben collegate.

Oltre alle implicazioni per la salute, la ricerca suggerisce che i lavoratori più soli mostrano prestazioni inferiori, lasciano il lavoro più spesso e riferiscono una minore soddisfazione sul lavoro. Con questo in mente, il networking diventa ancora più critico nella ricerca di una carriera appagante.

Quando la maggior parte di noi pensa al networking, probabilmente pensa di avere conversazioni faccia a faccia in occasione di eventi o incontri dal vivo – e per anni questo è stato in gran parte l’aspetto del networking. Tuttavia, è tempo di ampliare la nostra visione di ciò che può essere il networking.

Con molti eventi dal vivo e opportunità per connettersi nella vita reale in attesa e la realtà dell’isolamento presente per molti, il networking virtuale è più importante che mai. È importante notare che, sebbene non esista un modo giusto o sbagliato per connettersi in rete, ci sono alcune facili insidie ​​a cui soccombere quando ci si connette online.

L’abbiamo visto tutti: l’email ben intenzionata o la richiesta di connessione che ci fa rabbrividire un po ‘. Sicuramente ho inviato e ricevuto un messaggio del genere nella mia carriera. E con così tanti di noi che fanno affidamento su connessioni online, dobbiamo assicurarci di comunicare in modo efficace con potenziali contatti.

Per fortuna possiamo riprenderci da sgradevoli interazioni online, e ora è il momento perfetto per perfezionare quelle abilità. Continua a leggere per scoprire quali comportamenti di rete virtuale dovresti evitare e cosa dovresti fare invece.

Fotografia Time Lapse Di Luci Blu

1. Invio di richieste di connessione LinkedIn senza messaggio.

Cominciamo con le basi. Se stai inviando una richiesta per connetterti con qualcuno su LinkedIn con cui non hai avuto un rapporto di lavoro diretto, includi sempre un messaggio personalizzato con la tua richiesta.

Secondo Meaghan Williams, responsabile del programma di lavoro remoto e inclusione di HubSpot, questo è qualcosa a cui ha assistito e ha commesso l’errore di fare da sola. “Che tu stia facendo rete virtualmente o di persona, un errore facile da fare è non fare abbastanza compiti per personalizzare il tuo raggio di azione e suscitare l’interesse di qualcuno”, dice.

Invece di inviare una domanda di alto livello come “Mi piacerebbe saperne di più sulla tua carriera“, Meaghan consiglia di delineare i tuoi obiettivi e domande specifiche in anticipo e di fornire opzioni per connettersi ulteriormente.

Mettiti nei panni dell’altra persona per un momento. Quale richiesta preferiresti ricevere da qualcuno che non conosci direttamente o con cui hai interagito solo brevemente:

“Unisciti alla mia rete su LinkedIn” o “Ciao Alex, mi chiamo Les e ho partecipato alla tua sessione al vertice virtuale XYZ. La tua presentazione è stata fantastica. Se hai tempo nelle prossime settimane, mi piacerebbe chiedertene qualcuna domande di follow-up.

Il secondo messaggio fornisce il contesto per il destinatario facendogli sapere chi sei, cosa avete in comune e apre la porta a una conversazione futura.

Evita di inviare richieste di connessione direttamente dalla pagina “Persone che potresti conoscere”. Premendo il pulsante “Connetti” si invia automaticamente una richiesta senza darti la possibilità di personalizzare il messaggio. Fai clic sul pulsante “Connetti” dal profilo della persona per personalizzare il tuo messaggio di saluto.

2. Non stabilire regole di base e confini.

Nel 2020, molti professionisti si destreggiano tra piatti completi. Sia che debbano trasformare completamente il modo in cui fanno affari in risposta al clima attuale o si stanno adattando a lavorare da remoto in una casa piena di persone care, avvicinarsi alle conversazioni di rete online da un luogo di empatia è essenziale per tutte le persone coinvolte.

Secondo Sage Quiamno, co-fondatore di Future for Us, una società dedicata a far progredire le donne del colore al lavoro, estendendo la grazia quando il networking virtualmente è un must. Per coloro che ospitano o partecipano a eventi di networking virtuale quest’anno, consiglia di dedicare un momento a stabilire le regole di base e le aspettative in anticipo.

“Stiamo tutti cercando di normalizzare questo nuovo panorama di networking. È naturale che gli istinti di sopravvivenza entrino in gioco e aspettarsi risposte e azioni immediate dagli altri.

Tuttavia, è importante stabilire le regole di base prima di dare il via a un evento di networking online o una nuova partnership perché fonda le intenzioni di tutti e offre ai networker l’opportunità di fissare obiettivi ed esprimere i risultati desiderati della discussione “.

L’inizio di conversazioni in rete virtuale stabilendo aspettative ed essendo trasparenti sulla larghezza di banda da entrambe le parti è una best practice collaudata.

3. Concentrare tutti i tuoi sforzi su nuovi contatti.

Il networking non è solo creare nuove relazioni. Prendersi del tempo per mantenere le relazioni che hai è altrettanto, se non più importante, che stabilire nuove connessioni. Sapendo quanto sia impegnata la vita, sarei disposto a scommettere che ci sono già alcune persone fantastiche nella tua rete con cui non parli da un po ‘.

Il responsabile del programma di lavoro remoto e inclusione di HubSpot Meaghan Williams fornisce i seguenti consigli per mantenere connessioni online autentiche:

“Una delle sfide con il networking virtuale è che può essere difficile continuare la conversazione a lungo termine. Se crei una connessione preziosa, non lasciare che la distanza si intrometta. Puoi costruire su quell’interazione iniziale prendendo appunti sulla conversazione, seguendola periodicamente e cercando di bilanciare la conversazione per assicurarti che entrambe le parti traggano lo stesso beneficio dalla relazione “.

Mentre ti imbarchi nei tuoi sforzi di networking virtuale, renditi importante per raggiungere e entrare in contatto regolarmente con i contatti Che si tratti di contattare i vecchi clienti per offrire supporto o di programmare una chat di caffè virtuale con un ex collega per sentire come è il loro nuovo ruolo andando, dando regolarmente la priorità alle interazioni significative, sapere può fare molto.

4. Invio di email fredde senza impegno o contesto preventivo.

Abbiamo accennato a questo nel punto numero uno, ma vale la pena ripeterlo: evita di raggiungere contatti freddi senza fornire una sorta di contesto o fare la tua ricerca.

Per creare una relazione significativa con un nuovo contatto, è necessario disporre di una solida base da cui partire. È difficile avere una solida base da email fredde senza contesto o interazione precedente.

Prima di inviare un’e-mail a un contatto con cui non hai interagito in precedenza, rivolgiti prima alla tua rete per vedere se hai connessioni reciproche che potrebbero farti una presentazione (un altro motivo per cui mantenere i rapporti con la tua rete esistente è essenziale).

Se non hai una connessione reciproca, cerca di avere un impegno a basso contatto con il nuovo contatto per stabilire un terreno comune. Controlla quali contenuti hanno condiviso sui social media e lascia un commento significativo per avviare una conversazione. Dopo un po ‘di coinvolgimento sui social, passa all’email per continuare la conversazione.

5. Non considerare l’accessibilità per eventi virtuali.

Molte persone e organizzazioni hanno dovuto affrontare la sfida di spostare il networking su piattaforme digitali. La tecnologia presenta una serie di sfide, soprattutto quando si tratta di accessibilità.

Sage Quiamno spiega come Future for Us ha ruotato attorno per rendere i loro eventi online più accessibili:

“Quando pensiamo al networking, dobbiamo tenere a mente l’intersezionalità, considerando chi ha accesso ed è in grado di trarre vantaggio dalle informazioni condivise attraverso gli strumenti di networking online.”

In Future for Us, abbiamo iniziato a incorporare un interprete della lingua dei segni americana (ASL) nei nostri webinar settimanali per assicurarci di essere in grado di fornire le nostre risorse e strumenti alla comunità di non udenti e ipoudenti, che spesso viene esclusa dalle offerte virtuali che fanno affidamento su contenuto udibile.

Quando ti avvicini alle opportunità per riunire le persone virtualmente, considera se lo spazio virtuale che stai costruendo è accessibile a persone di diversa estrazione e abilità.

6. Non riuscire a dimostrare la reciprocità.

Come ogni relazione sana, dovrebbe esserci un elemento di reciprocità tra le tue connessioni professionali.

La responsabile marketing di HubSpot Christina Perricone ha assistito a questo in prima persona. Lei dice:

“Un errore che ho osservato (e ho fatto io stesso) è sottovalutare – o non affermare – il valore aggiunto per entrambe le persone coinvolte. Il networking è un’opportunità per ottenere informazioni, dare valore e dimostrare ciò che hai da offrire.

Dopo aver svolto i primi due, è il momento di mostrare i tuoi punti di forza e presentare opportunità di collaborazione. Dovremmo sempre mirare a dare e trovare modi per trarre vantaggio dalla connessione “.

Una connessione preziosa dovrebbe dare e ricevere per tutte le persone coinvolte. Mentre cerchi di creare nuove connessioni online, non pensare solo a ciò che puoi ottenere dall’altra persona. Avvicinati a ogni conversazione considerando ciò che devi dare in cambio all’altra parte.

Per garantire la reciprocità nelle vostre collaborazioni professionali, Christina offre i seguenti consigli:

“Inizia ogni nuovo incontro di networking cercando di imparare qualcosa di nuovo: chiedi alla persona la sua opinione o consiglio. Quindi, aggiungi qualcosa alla conversazione condividendo qualcosa di valore.

Si spera che qualunque cosa tu aggiunga possa essere reciprocamente vantaggiosa sia per te che per la persona con cui stai lavorando in rete. Se questo non è vero per la tua prima interazione, non significa che non sarà in futuro. Sii autentico e tenace fino a quando questa opportunità non si manifesta in modo naturale “.

7. Solo networking con contatti di livello superiore.

Ultimo ma certamente non meno importante, un errore di rete che vuoi evitare è solo cercare connessioni di livello superiore.

Incontrare manager e dirigenti nella tua linea di lavoro può essere una risorsa enorme, ma non trascurare il valore aggiunto anche dai tuoi colleghi. Il networking lateralmente è un ottimo modo per tenere il polso su ciò che sta accadendo nel tuo settore e può essere utili collegamenti per referral o consigli mentre pianifichi di muovere la tua prossima carriera.

Con il giusto approccio, puoi costruire e sostenere virtualmente connessioni professionali significative. Una parte essenziale del processo di networking è sapere come seguire. Dai un’occhiata a questo post per modelli di email efficaci da inviare dopo la tua prossima riunione.